Qualche cenno sull'argomento:

Fra le varie scelte azzeccate dei personaggi e della loro brillante gestione nei film e nelle linee dei giocattoli dei lungometraggi dal vivo dei Transformers ( sono ovviamente ironico … ), quella delle “mascotte” è stata proprio il fiore all’occhiello nella pentalogia di Bay: da Frenzy a Wheelie, passando per Brains, i vari robottini Transformers hanno purtroppo fatto sempre magre figure in siparietti imbarazzanti ( chi più, chi meno… ), e non sono mai stati sfruttati adeguatamente neanche a livello di giocattoli: sai che figata avere un Wheelie o un Frenzy a grandezza quasi naturale, magari con il primo radiocomandato o altro di simile?

Con Sqweeks pare che un po’ abbiano corretto il tiro, creando dal nulla questo emulo dei vari R2-D2 o T-Bob che dir si voglia, ma dato che c’è sempre lo zampino di Michael Bay, cinematograficamente il risultato rasenta il patetico, ma per lo meno si son ricordati di sfruttarlo con giocattoli radiocomandati e simili, ma sopratutto ne è uscito un Deluxe che rivaluta il personaggio del film.

( Anche il Deluxe di Wheelie non era male, ma suppongo abbiate afferrato il concetto… )

Sqweeks non solo ha un nome terrificante, ma pure l’aspetto sarebbe terribile, essendo la versione rottamata e kawai di un Tf che si trasforma in uno scooter stile Vespa nostrana, e l’idea non è neache male, è “puccioso” quanto basta, ma personalmente è il lato da rottame che mi insfastidisce, dato che abbiamo l’ennesimo personaggio poco sfruttato, che non parla, è schifato da tutti, non si trasforma in quanto rottame, ma almeno ha un mezzo momento di rivalsa verso la fine del film… ma tornando al giocattolo, il robot somiglia assai alla controparte cinematografica, anche se con parecchie limitazioni.

Il modello in CGI infatti si prende parecchie libertà, con occhioni/fari e ruotine poco in scala fra loro, quindi il giocattolo risulta meno… puccioso, ma più equilibrato nelle forme, anche se ha uno zaino un po’ troppo pronunciato, ma visto poi la trasformazione ed il veicolo risultante, lo si perdonerà.

Nel film Sqweeks ha una sola ruota per gamba, la destra, mentre la sinistra è sostituita da una sorta di cavalletto, ma per fortuna ci sono anche art work che lo ritraggono con entrambe le ruote come gambe e quindi il giocattolo si ispira a queste. Nonostante il concept di partenza, il giocattolo è ben reso, col corpo azzurro ma “sporco” di marrone ( un po’ come visto anche su Steelbane ) e dettagli in argento dove serve, come sui cerchioni delle ruote ed intorno agli “occhi”.

Le mani formate da manubri e freni della moto possono staccarsi ( anzi, DEVONO farlo per la trasformazione… ) e vengono sostituiti da un braccio Decepticon e dalla sua versione super armata come visto nel film. Data la peculiarità del soggetto, la posabilità è limitata, muovendo sì la testa ma pure troppo fuori asse, alzando e ruotando le “braccia” e … allargando le ruote.

Per quanto fedele, rispetto al design concettuale mancano un paio di dettagli, come lo specchietto retrovisore a sinistra della testa e i due … pedali ( ? ) che fungono da … orecchie ( ? ), sostituiti però dagli effettivi manubri della moto. Infine, peccato che il torso non sia liscio ma abbia un modulo esagonale pronunciato che non c’entra nulla, neanche col design della moto, dato che quel pannello diventa effettivamente il muso rovesciato del veicolo… forse il giocattolo si ispira ad una versione preliminare dove sul petto aveva una sorta di baule apribile ( questo sembra l’esagono allungato ) e poi hanno invece optato per un design più liscio frontalmente, presumo.

Parlando di trasformazione, questa non è affatto male, ed è uno dei lati positivi in un robot dalle sembianze così bizzarre: il torso, come dicevo, ruota ed aderisce al resto del corpo, mentre la parte posteriore apre ed allontana, con la testa che si apre, i fari idem si allontano dagli occhi ed il tutto ruota all’interno del sedile, con il “cappello” di Sqweeks che finisce per diventare la parte destra del parafanghi interno della ruota posteriore (!), dopo che le ruote si sono … ruotate e posizionate una davanti e l’altra dietro.

Lo scooter in cui si trasforma non è male, anche se ha un design generico laddove dal robot si intuiva che divenisse tipo una Vespa, come dicevo, ma la parte frontale ha il succitato esagono e ci sono due fari sul manubrio anzichè uno. Per il resto è ben fatta ed equilibrata come proporzioni, e decisamente in disguise, con le braccine nascoste sul muso e due, uhm, razzi propulsori dietro il sedile, un po’ fuori posto, ma che forse erano più indirizzati al robot, anche se nel design del film non compaiono.

La non-vespa è molto carina se si pensa al robot da cui parte, ma purtroppo non è in scala con nulla della sua linea, essendo della grandezza a occhio di un basic/scout/Legend, ma per farlo rientrare nella classe Deluxe, Sqweeks è venduto assieme ad un rimorchio che si attacca alla moto e si può aprire, diventando una sorta di garage mobile multifunzione.

Nel lato destro abbiamo una cassetta degli attrezzi rossa, con tre fori per posizionarci armi  ( così come ci sono pure fori nel rimorchio chiuso, due sopra e uno per lato ), e che aperta può contenere il braccio Decepticon e i due manubri / mani da togliere per la trasformazione in moto ( e sottolineamo che non è il massimo che questi si tolgano, dato che son piccoli e si possono perdere, ma ok, che c’è il modulo che li può contenere almeno ). Nel pannelo sinistro abbiamo un braccio meccanico super snodato, che ruota alla base, sulla mano ed nel “gomito” superiore, e ruotato esibisce pure una bocca di fuoco!

Altre 6 bocche di fuoco sono sul tettuccio, tettuccio che si può separare in due, e che con solo questo aperto rende il rimorchietto una sorta di zaino armato da applicare al già pronunciato zaino di Sqweeks, ma direi che la figura migliore questo modulo la fa come garage semovente, dato che può anche accomodare la vespa stessa.

( Senza contare i dettagli sia scolpiti che dipinti, con anche qui segni di sporco vario negli esterni azzurri e negli interni grigi, e l’argento sulle bocche di fuoco ).

Insomma, se come tutti avete detestato Sqweeks nel film, almeno adorerete questo giocattolo davvero ben fatto e giocabile, anche se la moto non è proprio una Vespa o se il personaggio non è in scala con nulla, ma magari prima o poi si degneranno di farci almeno Legion per quello, si spera. Come dicevo all’inizio, peccato che Sqweeks nel film faccia una magra figura o non pubblicizzi meglio questo bel giocattolo col rimorchio / garage, che è davvero un gioiellino che esalta un personaggio altrimenti bistrattato e bistrattabile.